Brioche Soffici e Profumate

Per creare queste piccole brioches casalinghe, che adesso, passo dopo passo, vi racconto insieme a qualche mio piccolo suggerimento sugli orari da adottare nelle varie fasi, per ottimizzare al massimo i tempi.

Primo step (quando tornate a casa dal lavoro, mentre preparate la cena)
Mescolate:
200 g di farina (io uso la Manitoba di Molino Spadoni, perfetta per questo tipo di impasti, perché favorisce la lievitazione)
1 cubetto di lievito di birra sciolto in 200 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele

Secondo step (dopo cena)
Impastate, con l’aiuto della macchina del pane – programma “impasto” (se l’avete, potete usare l’impastatrice, che è ancora meglio, o le mani, ma qui diventa più complesso), i seguenti ingredienti (nell’ordine e un po’ alla volta mentre va la macchina):
300 g di farina
120 g di zucchero di canna (io uso il Demerara di Altromercato)
un pizzico di sale
2 uova fredde di frigorifero
100 g di burro a pezzettini e ammorbidito con le mani

Dopo aver impastato per bene, trasferite l’impasto in una grande ciotola di plastica (tenete presente che raddoppierà di volume) unta con un goccio d’olio. Coprite con uno strofinaccio umido e mettete in frigorifero per tutta la notte.

Terzo step (mattina presto… svegliaaa! siete belli pimpanti?)
Prendete dal frigorifero la pasta brioche e ammorbiditela ancora un pochino sul piano di lavoro infarinato; impastate per un po’ ripiegandola su di sé più volte e facendone poi una grande palla compatta.

Da qui, ricavate tante palline di circa 3 cm di diametro, disponetele sulla teglia ricoperta di carta da forno e lasciatele riposare ancora un pochino, diciamo almeno un quarto d’ora. Prima di infornare a 180 gradi, spennellate con il bianco di un uovo. Cuocete per mezz’ora e poi, una volta sfornate le briochine, lucidatele con uno “sciroppo” fatto portando ad ebollizione 2 cucchiai di zucchero e 2 cucchiai d’acqua.