Palazzo Aymonino, il “ghetto” di Pesaro pronto a cambiare volto

di Thomas Delbianco

PESARO E’ stato ribattezzato il “Palazzo ghetto“. In un centro storico che a mano a mano si riqualifica (negli ultimi tre giorni sono partiti i cantieri di piazzale Olivieri e di Corso XI Settembre) Palazzo Aymonino di via Mazza, resta il simbolo del degrado urbano. Sporco, imbrattato, fatiscente.

 

Nel tempo alcuni alloggi erano stati occupati e si è dovuto persino murare alcune porte per evitare ingressi abusivi. Ma la situazione sta per cambiare. In questo inizio anno, alcune famiglie hanno affrontato il trasloco in altri alloggi popolari. L’Erap di Pesaro ha avviato la gara, che si concluderà entro la prossima settimana, il 16 gennaio per l’esattezza, per il recupero del complesso. Il consigliere regionale Pd Andrea Biancani spiega cosa cambierà in via Mazza: “Occorrerà qualche settimana per poter poi appaltare i lavori dopo la verifica dell’idoneità della ditta. Ma entro primavera vedremo il cantiere in via Mazza. Un intervento importante sia dal punto di vista dell’edilizia popolare, ma anche per la riqualificazione di quella porzione di centro storico“. Verranno ricavati 34 alloggi con un impegno di spesa 2,5 milioni di euro, risorse che l’Ente regionale per l’abitazione pubblica ha recuperato con l’alienazione di appartamenti di sua proprietà reinvestendo le risorse ottenute per mettere a disposizione dei cittadini nuovi alloggi. Nel fabbricato, 24 alloggi diventeranno di proprietà dell’Erap, con destinazione edilizia agevolata. Gli altri dieci resteranno al Comune, in ottica edilizia sovvenzionata. Entro il 2019 la riqualificazione totale.

Recuperare e riqualificare le aree a rischio degrado – afferma Andrea Biancani – significa accrescere la qualità dell’habitat in cui si vive e soprattutto riconsegnare ai cittadini un luogo che stava creando disagio ai residenti del quartiere per la mancanza di cura e manutenzione“.

Il palazzo occupa un’area di circa 2.471 mq ed ha un volume complessivo fuori terra di 8.813 metri cubi. Legata all’operazione di via Mazza, c’è il recupero di 23 alloggi popolari A Vismara, con un impegno di spesa di 950 mila euro. Coinvolta anche in questo caso l’Erap, che ha stretto un accordo con il Comune, per far ripartire il cantiere.

Condividi
Thomas Delbianco

Thomas Delbianco

Gli occhi sulla città, da una vita. In provincia di Pesaro, non c'è pertugio dove non sia entrato il suo microfono. Dategli due ruote e una penna e vi racconterà il mondo.

thomas-del-bianco has 553 posts and counting.See all posts by thomas-del-bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito