Appartamenti estivi, Fiori “I pesaresi pretendono di affittarli vecchi e senza confort”

di Marco Travaglini

Oggi intervistiamo Emanuele Fiori, presidente provinciale Fiaip, la federazione degli agenti immobiliari.

Come vanno gli affitti estivi in citta?

Sentendo i colleghi che trattano gli affitti estivi siamo sostanzialmente sulle stesse posizioni dell’anno scorso. C’è domanda di immobili sia da parte di cittadini italiani sia dagli stranieri, soprattutto russi. Mi permetto di fare una critica: molti pesaresi pretendono di affittare stabili obsoleti con mobili vecchi o senza i confort di base. Negli anni settanta o ottanta si poteva fare, oggi non funziona più così: l’utente chiede un minimo di qualità che non sempre c’è. Per questo, molto spesso, soprattutto chi si ferma in città per un periodo limitato, si rivolge alla formula del bed & breakfast, una soluzione che costa di più, ma che offre ambienti curati.

Quanto dura una vacanza mediamente?

I periodi di permanenza si sono accorciati nettamente: mediamente si prende in affitto per quindici giorni, molto raramente si arriva a un mese.

Il Governo ha inserito nella finanziaria un articolo che obbligherebbe le agenzie immobiliari a diventare sostituti d’imposta.

Il Governo fa tanto, ma a volte sarebbe necessario ascoltare gli operatori di mercato. Noi agenti immobiliari non possiamo fare i sostituti d’imposta, non è il nostro mestiere. La nostra funzione è fare da intermediari. La cosa che si potrebbe fare invece, sarebbe quella di riformare il settore trasformando gli agenti immobiliari da commercianti quali sono oggi a professionisti, anche con un processo di formazione impegnativo.

Speranze per il futuro

Lavorare in sinergia per sviluppare tutto il territorio. L’amministrazione comunale si sta impegnando nell’organizzazione di numerosi eventi, ma serve cooperazione tra gli operatori. E’ sbagliato ad esempio che gli albergatori facciano la guerra a chi affitta un immobile. Sono due mercati diversi. Non antagonisti, bensì paralleli. Perché diverse sono le esigenze di chi decide di affittare una casa rispetto a chi invece pernotta in hotel.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito