Secessione di Gabicce, depositate le firme per il referendum

GABICCE. Il presidente del Comitato “GabiccePartecipa” Giuseppe Bertuccioli e i consiglieri comunali dei tre gruppi di minoranza, Cucchiarini, Banzato, Melchiorri, Castegnaro, hanno depositato la richiesta di referendum “Gabicce in Romagna”, consegnando ieri oltre il 10% delle firme richieste come da Statuto comunale. “Volete che il territorio del comune di Gabicce Mare sia separato dalla Regione Marche per entrare a far parte integrante della Regione Emilia-Romagna?” Questo il quesito che ha aperto in tutto il paese un dibattito acceso e molto intenso in tutti questi mesi, che il comitato stesso ha favorito in tutti i modi, cercando sempre di lasciare che fosse aperta la possibilità di dialogare su tutti i fronti, nonostante il forte contrasto della attuale amministrazione che governa il Comune. Non si sono, infatti, distinti per democrazia in questa Giunta, scrivendo articoli sui giornali senza mai dialogare con i cittadini interessati e addirittura dichiarando che tanto sarà il consiglio a bocciare la richiesta referendaria prima ancora che le firme fossero depositate, nonché andando in netto contrasto addirittura con quanto previsto dalla nostra Costituzione. Restiamo convinti che nonostante il disappunto, la Giunta e tutta la maggioranza sapranno dar voce ai cittadini che vogliono sapere da che parte volgere lo sguardo, democraticamente avviando l’iter necessario e in tempi ragionevoli, per chiudere appena possibile con l’espressione diretta dei cittadini, unici titolati a dire cosa ne pensano e cosa vorrebbero. Del resto scelte di riorganizzazione territoriale sono già in atto senza aver concesso loro una sola occasione per pronunciarsi, questa è una vera e possibile occasione per ascoltarli. I componenti del comitato e tutti i consiglieri di minoranza che hanno lavorato in questi mesi per dar voce ai cittadini di Gabicce Mare promuovendo per la prima volta nella storia di questa città un Referendum, ringraziano tutti per la fattiva collaborazione, l’ascolto attivo di chi ha voluto capire e dire la sua, qualunque essa fosse. Ci sembra di poter dire che sia stato un momento veramente interessante di avvicinamento con i cittadini che ci hanno chiesto ed ascoltato con curiosità e voglia di sapere anche di tante altre situazioni legate alla città, durante la raccolta personale delle firme che abbiamo fatto da consiglieri comunali. Abbiamo colto molto disagio nelle persone del nostro comune, e tanta tanta disinformazione. E’ una città che da quando è arrivata questa Giunta nel 2014 ha addirittura chiuso il giornalino del paese, ha bocciato in consiglio ogni iniziativa della minoranza legata a proposte concrete e regolamentate di partecipazione cittadina, come i consigli aperti o il question time del cittadino, i consigli in streaming, ecc. nonché ha fatto scelte in totale assenza del pensiero cittadino come andare sotto l’Unione San Bartolo capitanata dal Sindaco Ricci forzatamente (presto fallita peraltro) e ora finge di essere inserita in una nuova Unione Pian del Bruscolo con neanche una funzione concretamente delegata e in una unione-disunita dove ognuno porta ciò che vuole e come vuole, altra questione di cui nessuno in città conosce nulla. I cittadini non sono mai stati ascoltati su nulla, speriamo che ora con questo si avvii una nuova epoca, sbagliare è umano perseverare diabolico, quindi restiamo in attesa di una vera apertura con l’avvio ragionevole e veloce di questo iter referendario.
Per ora Buon Ferragosto a tutti e un invio a fine mese, quando festeggeremo insieme al comitato la prima richiesta di referendum cittadino a Gabicce Mare”.

 

Condividi
Thomas Delbianco

Thomas Delbianco

Gli occhi sulla città, da una vita. In provincia di Pesaro, non c'è pertugio dove non sia entrato il suo microfono. Dategli due ruote e una penna e vi racconterà il mondo.

thomas-del-bianco has 552 posts and counting.See all posts by thomas-del-bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito