Legno e mobile riprendono a correre

di Marco Travaglini

Prosegue anche nel secondo trimestre 2017 l’andamento favorevole per il legno e il mobile marchigiano, nonostante la moderata battuta d’arresto registrata sul mercato interno. Secondo i l’indagine Trimestrale di Confindustria Marche, nel trimestre aprile-giugno 2017, l’attività produttiva è aumentata dell’1,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I dati sulla diffusione confermano il permanere di un clima nel complesso favorevole: elevata la quota di operatori interessati all’aumento della produzione (55% contro 56% della rilevazione precedente), mentre si riduce la quota di intervistati con livelli produttivi in flessione (20% contro 22% della precedente rilevazione). Stabile l’attività commerciale complessiva (+0,1%) con una flessione sul mercato interno (-0,5%) e una variazione positiva sul mercato estero (+1,6%).

Sul mercato interno, si contrae la quota di operatori con aumenti delle vendite (54% contro 58% della precedente rilevazione), mentre sale la quota che ha sperimentato flessioni (27% contro 24%).

Sul mercato estero, sale ancora la quota di operatori interessati dalla ripresa (62% contro 59%). In aumento i livelli occupazionali: la variazione tra aprile e giugno è risultata pari all’1,4%. In flessione del 34,6% il ricorso alla CIG (215 mila ora contro 329 mila ore del secondo trimestre 2016). Le previsioni degli operatori circa le vendite nei prossimi mesi sono orientata favorevolmente, specie per il mercato estero.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito