Vandali tranciano di netto i cavi della filodiffusione di Natale

FANOAmaro risveglio questa mattina in centro storico. La filodiffusione, che nei suoi 800 metri copre tutto corso Matteotti, è stata tagliata all’altezza dell’intersecazione con via Garibaldi. Un atto vandalico senza altro scopo che recare un danno agli allestimenti del Natale Più, realizzati dalla Proloco, dall’amministrazione comunale e soprattutto in quella zona, da alcuni commercianti del centro. La quasi certezza che si sia trattato di mera volontà di creare solo un po’ di disagio, è data dal fatto che nessuna della casse della zona è stata rubata. Il responsabile ha utilizzato un bidone del vetro, appositamente ribaltato e utilizzato come appoggio (questa mattina all’arrivo degli organizzatori era ancora sottosopra), per arrampicarsi fino al cavo della filodiffusione posto sopra la pizzeria “Sugo Rosso” e tranciarlo di netto.

Sinceramente non capiamo il perché di un atto simile – hanno commentato il presidente della Proloco, Etienne Lucarelli e alcune delle commercianti di Borgo Cavour -. Noi ci impegniamo al massimo per cercare di offrire alla città un bell’allestimento, che possa regalare una bella atmosfera a chi in questi giorni passeggia per il centro storico e atti del genere fanno davvero male. Ciò nonostante, ovviamente non ci scoraggiano e quindi noi continueremo ad impegnarci sempre di più per continuare a regalare un bel Natale a tutti i cittadini e ai turisti che in questi giorni faranno un giro in città. Chiediamo inoltre a chi avesse visto qualche movimento strano nella notte appena trascorsa, di segnalarlo, così che i responsabili vengano individuati e rispondano delle proprie azioni”. Nel giro di qualche ora, i tecnici ripareranno il cavo e ripristineranno la filodiffusione anche a Borgo Cavour.

Condividi

Un pensiero riguardo “Vandali tranciano di netto i cavi della filodiffusione di Natale

  • 06/12/2017 in 4:52 pm
    Permalink

    In centro si deve installare la videosorveglianza così si può stare più tranquilli….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito