Parco San Bartolo: un nuovo progetto per valorizzarlo. Intanto frana.

PESARO – Da una parte gli acciacchi del Parco San Bartolo,  dopo il tremendo incendio della scorsa estate, che ha messo a dura prova la stabilità della falesia. Solo ieri mattina, lo stesso ente che gestisce i gioiello ambientale ha pubblicato le foto dell’ultimo smottamento che ha colpito la strada della marina a Fiorenzuola di Focara, all’altezza dell’ultima curva (immagine in alto) dopo le copiose piogge dei giorni scorsi.

Dall’altra il progetto Sharing Genius Loci che avrà una durata complessiva di 18 mesi, finanziato con  268mila euro (di cui 134mila erogati dalla Regione e 134mila investiti dai partner privati) con i quali verranno realizzate infrastrutture tecnologiche, corsi di formazione ed istallazioni artistiche.

Da sx: Pascuzzi, delle Noci e Manenti

Per la prima volta un progetto riesce ad intercettare finanziamenti europei per il nostro parco, uno dei luoghi più belli del territorio – spiega Antonello delle Noci, assessore alla Gestione – è l’unico vincitore nella nostra Provincia, con budget importante per il 50% sono fondi europei e per l’altro 50% fondi privati.

Collaboreranno operatori privati, Ascom capofila, il progettista Marco Morosini (ideatore del marchio Brandina ndr) l’imprenditore gabiccese Angelo Serra e attori pubblici, l’ente parco San Bartolo e i Comuni di Pesaro e Gabicce.

“Obiettivo è appunto la valorizzazione dei luoghi – aggiunge Delle Noci – attraverso lo storytelling turistico. Il ruolo della narrazione può infatti stimolare il desiderio, accendere l’immaginazione, creare immedesimazione, anticipando o prolungando il piacere del viaggio. Le risorse saranno utilizzate per esempio per la cartellonistica digitale all’interno del parco e per coinvolgere media nazionali e internazionali.”

Intanto, rispetto alla frana l’Ente Parco, in collaborazione con il Quartiere San Bartolo, ha già inviato un tecnico per effettuare un sopralluogo e ha già provveduto ad inviare una segnalazione al Comune di Pesaro e alla Regione Marche che si sono attivati; gli interventi di ripristino della strada dovrebbero essere inseriti nella strategia integrata, già in corso di progettazione, per il ripristino delle aree colpite dall’incendio e la messa in sicurezza di borghi e falesie, in modo da sfruttare al massimo le opportunità del nuovo progetto.

La partnership tra i comuni di Pesaro e Gabicce Mare sta andando molto bene – ha precisato Domenico Pascuzzi sindaco di Gabicce Mare – e sta raccogliendo i suoi frutti. La finalità è far conoscere ancora di più il nostro parco, un diamante grezzo che si sta “sgrezzando” nel rispetto dell’ambiente e diffondere le sue storie con strumenti innovativi per stimolare i visitatori. E sarà il primo di altri progetti per i quali l’ufficio Opportunità e Sviluppo del comune di Pesaro è già al lavoro per cercare finanziamenti.

Abbiamo subito condiviso il progetto e la sua impostazione – ha dichiarato Davide Manenti presidente dell’ente parco San Bartolo –e iniziato un percorso per valorizzare il nostro territorio e intercettare un turismo impegnato e rispettoso per vivere lentamente il parco in tutte le sue sfaccettature.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito