GradaraCorse: dalla terra di piloti una sfida in 4 campionati

GRADARA – Quattro campionati e sette piloti al via, il GradaraCorse aumenta il suo impegno. amplia l’organico e punta a un grande 2018, forte della nuova società in collaborazione con Domenico Cecchini, nel ruolo di team leader.

Confermata la presenza nel CIV Supersport 300 e nel Trofeo Yamaha R3 Cup, il team di Carlo Facchini decide di mettersi in gioco anche nel CIV Moto3 e nel nuovo Trofeo Pirelli 600 Cup. Una base solida per una crescita esponenziale che porterà il team gradarese ad entrare nel CIV Premoto3 nel 2019 per completare il proprio progetto di crescita piloti.

Siamo molto entusiasti di aver investito ulteriormente sul Campionato Italiano Velocità e sui giovani, forte anche dai risultati positivi degli scorsi anni – spiega Carlo Facchini – la Moto3 è per noi la seconda fase del progetto di sviluppo piloti che permetterà di accompagnarli in un processo di crescita più ampio che partirà dalle “piccole ruote” fino all’ingresso nelle categorie maggiori con la possibilità di scegliere tra prototipi e derivate di serie. A sostengo di questa iniziativa ci siamo muovendo anche per aprire dei locali, all’interno della nostra nuova sede, dove si terranno corsi di teoria inerenti alla guida e alla capacità relazionale che serve ad un pilota per comunicare col proprio team allo scopo di prepararli al meglio al mondo delle corse. Attraverso questo aumento organico di tecnici e strutture per il 2018, puntiamo ad essere un team di riferimento all’interno del panorama nazionale. Crediamo molto in questo progetto e nei piloti scelti, e ringrazio in prima persona tutti gli sponsor e tutti coloro che ci sostengono.”

Tutti i piloti e i campionati

Supersport300 CIV 

Ottimisti delle potenzialità e dell’impegno profuso, il GradaraCorse Racing Team rinnova la fiducia e il legame con Francesco Prioli e Giovanni Grianti per puntare al successo di categoria in sella alle Yamaha R3, entrambi affiancati dall’esordiente Diego Mancini, classe 2004 di Rimini.

Moto3 CIV 

Nomi di primo piano per  le nuove TM Moto3, firmate GradaraCorse, a partire dalla guida dello staff tecnico nella persona di Daniele Cecchini. La comprovata esperienza dai trascorsi eccellenti dall’europeo al CEV, dal motomondiale al CIV, fanno di Cecchini il capotecnico ideale per affrontare questa nuova sfida e portarla in vetta. A scendere in pista saranno Raffaele Fusco, talento azzurro FMI e miglior Rookie Moto3 nel 2017, e Ivan De Luca, 4° classificato nel Trofeo Yamaha 300 per la scorsa stagione, al suo salto di categoria. Con questi nomi le aspettative sono alte e i riflettori puntati, sicuri di poter conquistare fin da subito un ruolo da protagonisti.

Yamaha R3 Cup 

GradaraCorse si tinge di rosa nel Trofeo Yamaha R3 Cup puntando sulla giovanissima Sabrina Della Manna, di Anguillara Sabazia, pronta a dare battaglia ed a sfoggiare prova delle sue potenzialità. Ad affiancarla saranno Francesco Prioli e Giovanni Grianti, impegnati in due campionati, con lo scopo di affinare, gara dopo gara, il proprio feeling con la moto e puntare ad una doppietta in entrambe le categorie.

Pirelli 600 Cup 

Sarà Andrea Guzzon, campione italiano Moto3 Standard 2016, a salire in sella alla nuova R6 del GradaraCorse appoggiato da un supporto tecnico ed elettronico di primo livello. Con un telaio ed una potenza nettamente maggiore rispetto alla moto3, si imbastirà un lavoro step by step di feeling e di avvicinamento alla nuova categoria che porterà ad una progressiva crescita.

Il GradaraCorse Racing Team ha quindi tutte le carte in regola per puntare al successo in un 2018 che si prospetta impegnativo e pieno di aspettative, avvalorato ancor di più dall’obbiettivo di partecipare a tre wild card del CEV.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito