80 ragazzi del Bramante-Genga al lavoro sul Mississipi

GABICCE – La positiva collaborazione tra il Comune di Gabicce Mare e l’istituto Bramante Genga di Pesaro è entrata nel vivo. Questa mattina 80 studenti, accompagnati dal dirigente scolastico dell’istituto Anna Gennari, dal coordinatore del progetto Roberto Paolucci e da alcuni docenti, hanno effettuato un primo sopralluogo al Mississippi di Gabicce Mare: i ragazzi infatti, all’interno del programma alternanza scuola lavoro hanno avuto l’incarico di fare un rilievo fotogrammetrico della struttura utilizzando il drone e successiva restituzione con software dedicato, sulla cui base si andrà a modellare l’edificio virtuale con tecnologia BIM (Building Information Modeling). Questa nuova tecnologia costituisce una modalità di progettazione integrata che contiene tutte le informazioni che riguardano l’intero ciclo di vita di un’opera e si basa sulla rappresentazione digitale delle caratteristiche fisiche e funzionali della struttura. Inoltre, grazie alla realizzazione del nuovo palazzo comunale di Gabicce Mare, una sede municipale energicamente sostenibile, sulla base di un progetto esecutivo redatto dall’ufficio tecnico comunale con l’Architetto Michele Bonini, i ragazzi si sono recati anche sul cantiere per approfondire tutte le fasi di realizzazione dell’edificio in legno. “I ragazzi del Bramante Genga da oggi avranno la possibilità di cimentarsi nella predisposizione di un progetto di ristrutturazione dello storico locale Mississippi – spiega il Sindaco di Gabicce Mare Domenico Pascuzziquesta collaborazione con l’Istituto Tecnico permetterà di dare agli studenti strumenti pratici di lavoro in un percorso costruttivo di alternanza scuola-lavoro. Avranno inoltre modo di cimentarsi e confrontarsi in un progetto altamente innovativo di costruzione quale quello del nuovo edificio comunale”. Gli studenti del Genga, nel mese di gennaio, hanno già partecipato ad un tavolo tecnico organizzato dalla Provincia di Pesaro-Urbino e dal Comune di Gabicce Mare con la partecipazione del GSE, che ha finanziato l’opera per 500 mila euro a fondo perduto grazie alle caratteristiche di efficienza energetica e adeguamento sismico. Lo stesso architetto Bonini, ha presentato il progetto ai ragazzi durante un incontro all’Istituto Bramante Genga di Pesaro. “Il sopralluogo è stato utile, interessante e allo stesso tempo un piccolo assaggio del nostro futuro – hanno spiegato i ragazzi – e siamo felicissimi di contribuire a riportare all’antico splendore il Mississippi”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito