Strage di Capaci, l’omaggio delle volanti di Pesaro

PESARO – il 23 maggio del 1992, con la strage di Capaci e l’assassinio del Giudice Giovanni Falcone si consumava una delle pagine più buie della storia della Repubblica, una tragedia che costò la vita anche alla moglie di Falcone, Francesca Morvillo e agli agenti della scorta Vito SchifaniRocco DicilloAntonio Montinaro, oltre a causare il ferimento di 23 persone, fra le quali quali gli agenti Paolo CapuzzaAngelo Corbo, Gaspare Cervello e l’autista giudiziario Giuseppe Costanza. 

Ieri sera, sotto la pioggia, le Volanti della Polizia di Stato di Pesaro hanno voluto ricordare e rendere omaggio alle vittime della strage di Capaci e a quelle della mafia in genere, sostando di fronte alla gigantografia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, affissa nella facciata del Tribunale.

Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola.’ Giovanni Falcone

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito