Abusivismo commerciale: vertice in Prefettura per combattere il fenomeno

PESARO – Ieri mattina, il Prefetto Carla Cincarilli ha incontrato le associazioni di categoria della provincia per discutere ed individuare iniziative comuni nella lotta all’abusivismo commerciale, alla falsificazione e contraffazione.

Erano presenti i rappresentanti della Camera di Commercio, di Confindustria, Confcommercio, Confartigianato e Confesercenti.

In apertura il Prefetto ha ricordato come, già negli scorsi anni, erano state emanate numerose direttive ministeriali sulla necessità di adottare ogni più utile iniziativa finalizzata alla prevenzione e al contrasto del fenomeno, ma ora, con le  Direttive del 6 e 11 luglio scorsi, il Ministro dell’Interno ha rinnovare e dare maggiore impulso all’azione di prevenzione e di contrasto soprattutto durante la stagione estiva appena iniziata e lungo gli arenili.

Infatti, il rischio è che il fenomeno venga a saldarsi con altri fenomeni criminali diffusi soprattutto nei centri caratterizzati da un grande afflusso di turisti, alimentando il senso di insicurezza dei cittadini in modo particolare durante la stagione estiva oppure in occasione dello svolgimento di fiere e manifestazioni di pubblico spettacolo.

In questo contesto e in vista del periodo più intenso della stagione estiva è necessario che tutti gli attori istituzionali si impegnino a dare un forte e rinnovato impulso all’azione di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione dei prodotti attraverso sinergie sempre più strette.

Durante l’incontro le singole associazioni hanno illustrato la situazione nella nostra provincia e hanno preso atto degli effetti postivi delle iniziative di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale, evidenziando tuttavia la necessità di una sempre più attenta azione nei confronti dei singoli rivenditori abusivi, soprattutto lungo le coste e nei centri cittadini durante il periodo estivo in occasione di manifestazioni o fiere.

Particolarmente importante, sotto questo profilo, la recente iniziativa del Ministero dell’Interno che ha messo a disposizione dei Comuni costieri, maggiormente esposti a rischio, risorse finalizzate a sostenere i costi finanziari per la dotazione di sistemi di vigilanza e video sorveglianza e che, per la Provincia di Pesaro, ha visto destinatario il Comune di Gabicce Mare.

Il Prefetto, nel ribadire il massimo impegno con cui le Forze dell’Ordine continuano a seguire attentamente la questione, in particolar modo durante la stagione estiva in corso, ha assicurato la piena disponibilità a valutare il fenomeno anche dal punto di vista delle implicazioni che questo può avere con altre fattispecie criminose o illegali collegate.

I rappresentanti delle categorie hanno inoltre convenuto che, per reprimere più efficacemente il fenomeno, sarebbe auspicabile ottenere anche la collaborazione dei singoli associati i quali, tramite le proprie associazioni, potrebbero segnalare le varie situazioni illegali alle forze dell’ordine.

Le associazioni di categoria hanno annunciato infine la disponibilità ad operare tutte insieme per una campagna di sensibilizzazione rivolta agli associati che contenga precise informazioni ed indicazioni utili a prevenire e contrastare questo diffuso fenomeno illegale dell’abusivismo e della contraffazione, ma anche a stimolare l’adozione di sistemi di protezione dei singoli esercizi commerciali, dei siti produttivi e delle abitazioni.

Al termine del confronto, il Prefetto ha ringraziato i presenti all’incontro poiché la prospettiva più ampia della sicurezza, in cui si inserisce tale fenomeno, rende prezioso il contributo sinergico di tutte le associazioni di categoria che potrà efficacemente essere declinato in una informazione capillare degli associati e della stessa utenza sui rischi collegati al fenomeno della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, nel solco migliore di quel partenariato pubblico\privato che aumenta la percezione di sicurezza dei cittadini.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito