E’ l’estate delle tartarughe marine: liberata anche “Sofy” di fronte a Vallugola

GABICCE – E’ un’estate speciale, di superlavoro, per la Fondazione Cetacea di Riccione, associazione preziosissima che in collaborazione con il personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro e dell’Ufficio Locale Marittimo di Gabicce Mare, questa mattina ha rilasciato in mare di una tartaruga della specie “caretta caretta”, di circa 28 cm al carapace.

Il nuovo rilascio avviene a pochi giorni da quello di Lisa (salvata questo inverno dalla Polizia) e dal Tartaday della spiaggia delle due sorelle, presso il Conero.

La tartaruga “Sofy”, come tanti altri esemplari recuperati vivi e spiaggiati alla fine dello scorso mese di marzo lungo la costa che va da Ravenna ad Ancona, era stata recuperata a Cesenatico in stato di ipotermia, verosimilmente a causa di un forte abbassamento della temperatura del mare ed affidata al Centro di recupero, cura e riabilitazione delle tartarughe di Riccione. Così, dopo un periodo di cure durato circa cinque mesi, ha scelto il litorale tra Gabicce e Pesaro per rivedere finalmente il mare.

Il rilascio è infatti avvenuto nel tratto di mare antistante il porto turistico di Vallugola con l’ausilio della Motovedetta della Guardia Costiera C.P. 2086 a due miglia dalla costa. L’evento è stato preceduto da un momento divulgativo di carattere ambientale a favore di adulti e bambini, al fine di sensibilizzare la popolazione all’uso responsabile del mare e del suo habitat.

La Guardia Costiera ci tiene ad informare tutti i cittadini che le segnalazioni di animali spiaggiati, quali ad esempio tartarughe marine e delfini, devono essere indirizzate alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di zona, anche telefonicamente (Capitaneria di Porto di Pesaro 0721/1778380). In questo modo sarà tempestivamente attivata la catena operativa appositamente predisposta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dal Ministero della Salute per il recupero, l’assistenza e lo studio degli animali che spiaggiano sulle nostre coste.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito