Urbino: i compagni di classe gli rubano il telefono e lo vendono su internet

URBINO – Nell’ambito di attività di controllo del territorio, con la ripresa dell’anno scolastico,  gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino hanno effettuato una serie di controlli in quel centro.

Sono state controllate le capienze degli autobus delle principali tratte di arrivo alla città di Urbino. All’esito di tali accertamenti non sono state riscontrate irregolarità circa il numero di persone presenti all’interno dei mezzi e conteggiate all’uscita, verificando poi il numero complessivo con i posti ammessi riportati sulla carta di circolazione, tra persone a sedere e in piedi.

Diverso esito ha avuto invece l’attività svolta a seguito di un furto di un cellulare di valore, un Samsung Galaxy S8, trafugato ad uno studente di un istituto superiore urbinate.

Il giovane aveva lasciato il cellulare nello zaino, agganciato alla sedia del proprio banco. Al rientro in classe si è accorto che il telefono era sparito. La segnalazione successiva ai professori e poi al Commissariato di Polizia ha permesso di accertare che due compagni di classe del giovane si sono resi responsabili del furto.

E’ emerso poi, nel corso delle indagini, che uno dei due giovani aveva già venduto il telefono tramite un’annuncio su interent, pattuendo una cifra di 270 euro.

Una volta scoperto, il giovane, resosi sconto di quanto compiuto, si rendeva disponibile al risarcimento di quanto sottratto al compagno di classe; ciononostante i due sono stati deferiti alla Procura dei Minori di Ancona per il reato di furto, in concorso.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito