La plastica è un’opera d’arte

URBINO . “Da plastica a….. arte” è il titolo della mostra di Leonardo Nobili che sarà esposta nella sala Laurana di Palazzo Ducale a Pesaro Sabato 27 e Domenica 28 ottobre. L’evento, promosso da Marche Multiservizi, mira a sensibilizzare visitatori e cittadini sull’importanza di temi quali “Riciclo”, “Riuso”, “Green Economy” e “Economia Circolare”. Parole che rischiano di restare enunciati vuoti se non vengono riempite di contenuti con esempi virtuosi e fatti concreti. In tal senso le opere dell’artista, realizzate con plastica, mostreranno al visitatore come oggetti che, spesso, troppo frettolosamente vengono buttati via dopo l’utilizzo, possono prendere nuova forma e nuova vita. Passando, in questo caso, “da plastica a..Arte”. I lavori di Nobili dimostrano come sia possibile mettere l’Arte al servizio dell’Ambiente con materiali di recupero ma sono tanti gli ambiti di riutilizzo di un materiale come la plastica. Lo scopo del progetto è di infondere, in particolare tra i più giovani, il rispetto dell’ambiente dove vivono che parte proprio da un’attività di sensibilizzazione sull’importanza di temi quali il “Riciclo” e il “Riuso”. Temi che poi sono alla base dell’Economia Circolare.

«Abbiamo promosso con entusiasmo questa iniziativa perché riteniamo che l’Arte possa essere uno strumento importante per veicolare messaggi di sostenibilità ambientale ed, in particolare, per raggiungere le generazioni più giovanispiegano il Presidente e l’amministratore delegato di MMS, Massimo Galuzzi e Mauro Tiviroli I principi dell’economia circolare dicono che riciclare e riutilizzare i materiali, come la plastica, è fondamentale sia per ridurre la quantità di rifiuti da smaltire in discarica, limitando dunque l’impatto ambientale delle nostre attività, sia perché si tratta di attività che possono creare nuove opportunità di sviluppo economico soprattutto per i nostri giovani. Tramite l’innovazione e le buone pratiche la crescita dell’economia e il rispetto dell’ambiente possono procedere di pari passo. MMS vuole accompagnare il territorio in questo percorso”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito