EME, con la Di Francisca punta dritto alle olimpiadi

PESARO – Tra pochi giorni apriranno i battenti il salone Medica a Düsseldorf (12-15 novembre) e il Cosmoprof Asia ad Hong Kong (13-16 novembre) e l’azienda pesarese EME ha presentato in anteprima mondiale a Pesaro 4 apparecchiature, dedicate a quattro mercati diversi:

  • riabilitazione
  • fisioterapia
  • estetica
  • medicina estetica.

I nostri dispositivi sono frutto di quello che noi chiamiamo EME Lab – spiega il general manager, Alessandro Pieraccini -, ovvero la visione sinergica che vede impegnati ingegneri, medici, esperti di settore e università, reparto commerciale, marketing e formativo”. Ogni progetto richiede un iter di due anni: “Lavoriamo costantemente per portare innovazione sul mercato e affiancare al meglio i nostri partner”.

La presentazione in anteprima a Pesaro ha un obiettivo preciso: “Qui sono stati ideati e prodotti anche questi nuovi dispositivi, quello con il territorio è per noi un legame solido e importante che EME, certificata 100% Made in Italy, vuole continuare a mantenere saldo”.

Insieme ai nuovi macchinari, EME ha presentato oggi la nuova testimonial: Elisa di Francisca, una delle più forti schermitrici italiane di sempre, campionessa olimpica a Londra 2012, sia nell’individuale sia nella gara a squadre di fioretto, argento a Rio de Janeiro 2016 nella prova individuale, vincitrice della Coppa del Mondo nel 2011 e 2015, sei volte campionessa mondiale e dieci volte campionessa europea tra individuale e prova a squadre, oro ai Giochi del Mediterraneo 2013 sempre nell’individuale.

La scelta è stata piuttosto semplice: abbiamo messo insieme ciò in cui crediamo e ciò che siamo ed è stato da subito chiaro che Elisa fosse la ‘nostra’ testimonial – spiega Sara Antico, responsabile marketing di EME -: italianità, anzi marchigianità, attenzione alla salute, al benessere e allo sport, non per ultimo una bellezza naturale, in linea con la nostra idea. Con il suo preparatore atletico sta già usando il nostro Polyter Evo e l’accompagneremo fino alle olimpiadi di Tokyo 2020, convinti che il suo sarà un grande ritorno”.

Elisa di Francisca “Ho ripreso ad allenarmi duramente e so che tanta strada devo ancora fare, ma le sensazioni che ho sono positive – spiega la stessa Elisa di Franciscatornerò in pedana più agguerrita di prima e con una grande motivazione in più per partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e puntare a una nuova medaglia: il mio piccolo Ettore, che sarà lì a sostenermi insieme ai miei cari”.

Il Made in Italy ha un grande valore per noi – ha dichiarato Roberto Reali, direttore commerciale di EME – continueremo a produrre a Pesaro e lo faremo con Giugiaro Design, uno dei più importanti studi di progettazione a livello mondiale, che ci aiuterà – attraverso la progettazione di nuove forme – a valorizzare ancora di più i nostri contenuti tecnologici: i primi prodotti verranno presentati fra un anno esatto”.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito