Ricci vuole spostare il monumento alla resistenza

PESARO – La rivoluzione urbanistica del Sindaco di Pesaro passa anche per il monumento alla resistenza, le cosiddette pietre della memoria,  luogo già usato dallo stesso sindaco per difendere il bando periferie e i fondi destinati alla riqualificazione della zona intorno alla stazione ferroviaria e via dell’Acquedotto. «Viva la Resistenza, abbasso il degrado» tuona Matteo Ricci per annunciare la decisione di spostare il Monumento da piazza Falcone e Borsellino per utilizzare la stessa area davanti al sottopasso Cappucini per farci un parcheggio in una zona dove è sempre difficile trovare uno stallo libero. «Ho sempre ritenuto non adeguata e quasi irrispettosa la collocazione attuale del monumento che rappresenta il sacrificio della resistenza e di chi si è battuto per la liberazione della città dal nazifascismo, quel luogo sotto il cavalcaferrovia è molto rumoroso e spesso anche sede di bivacco e degrado, grazie all’intervento delle forze dell’ordine la situazione è migliorata, ma comunque  permangono episodi di microcriminalità e abbiamo chiesto alla prefettura di essere ancora più presenti e incisivi».

Le prime ipotesi sul tavolo per la nuova collocazione del monumento sono varie: Parco Miralfiore, Baia Flaminia, piazza Matteotti, Campus scolastico. Ma la nuova sede resta ancora da stabilire e, anche sul punto, Ricci si aspetta pareri da parte dei cittadini.

La sintesi del sindaco è che «si prenderanno tre piccioni con una fava». Ovvero «maggior valore al monumento alla Resistenza, meno degrado e un parcheggio in più per il centro della città. Con Pesaro parcheggi stiamo studiando progetti e costi», conclude Ricci. Già mobilitato l’assessore ai Lavori pubblici Enzo Belloni: «Siamo al lavoro per realizzare l’intervento entro primavera. Il Monumento sarà preso in carico dal Comune, mentre il lavoro per i posti auto sarà fatto da Pesaro parcheggi».

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito