Un ecografo nuovo per l’ospedale, donato da Gambini Meccanica

PESARO – La Gambini Meccanica ha donato un ecografo agli Ospedali Riuniti Marche Nord. Un macchinario che permette agli operatori sanitari di individuare le vene per ridurre i rischi di traumi o lesioni vascolari per i pazienti che necessitano di procedure che prevedono prelievi, esami o iniezioni, attraverso cannule di farmaci per lungo tempo.

L’ecografo è già in funzione nell’ambulatorio degli accessi vascolari periferici dell’ospedale San Salvatore di Pesaro. Permette di accedere a vasi sanguigni che normalmente non sono visibili e quindi difficilmente raggiungibili per l’infermiere. Grazie all’utilizzo di questo presidio si garantisce un posizionamento stabile di cateteri per terapie a lungo termine (come nutrizioni parenterali totali, chemioterapie, trasfusioni) con benefici significativi per i pazienti che spesso si trovano ad affrontare patologie croniche. Infatti il dispositivo permette di diminuire drasticamente le complicanze legate all’impianto e alla gestione di questi dispositivi.

Grazie alla generosità della famiglia Gambini – spiega il direttore generale di Marche Nord, Maria Capalboall’interno dell’Azienda Ospedaliera da alcuni anni ormai si è sviluppato sempre di più un servizio di fondamentale importanza rivolto all’impianto e alla gestione degli accessi vascolari. Marche Nord è infatti già dotata di altri due ecografi con la stessa funzione, uno è collocato a Fano e l’altro a Muraglia. Grazie a questo terzo macchinario, riusciremo a coprire tutto il fabbisogno per offrire un’attività di eccellenza per tutti i pazienti. Al contempo è un’apparecchiatura che professionalizza ancora di più l’attività infermieristica”.

Siamo orgogliosi – spiega lo stesso Luigi Gambini  – di poter contribuire a migliorare la qualità dei servizi ospedalieri. La nostra azienda è impegnata da anni nel sociale e questa donazione rientra nelle attività a cui noi teniamo particolarmente. Speriamo da essere uno stimolo anche per altri”.

Nella foto il giorno della consegna l’ecografo già in funzione nell’ambulatorio degli accessi vascolari periferici San Salvatore di Pesaro. Presenti: il direttore generale dell’azienda ospedaliera Marche Nord Maria Capalbo, il direttore amministrativo Antonio Draisci, il direttore sanitario Edoardo Berselli, Stefania Rasori direttore della struttura complessa delle professioni sanitarie di Marche Nord e la famiglia Gambini

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito