Lanzi: “Bene due poliziotti in più, ma le Marche sono terra di conquista per la criminalità”

di Marco Lanzi e Sergio Famà*

Il Procuratore Generale Sergio Sottani nell’ambito della cerimonia per l’inaugurazione dell’anno giudiziario tenutasi al tribunale di Ancona ha sottolineato come le Marche siano diventate sempre più terra di conquista per la criminalità organizzata in cerca di facili e illeciti arricchimenti, con un aumento del 200% dei fascicoli aperti di stampo mafioso e del 27% per l’auto riciclaggio di denaro.

Numeri davvero preoccupanti che dimostrano quanto sia fondamentale investire sulle risorse delle forze di polizia per evitare il radicamento delle cosiddette “mafie etniche” e, in particolare, di quella nigeriana e di quella pachistana che oramai detiene monopolio del traffico e dello spaccio di eroina. E la nostra è una delle provincie italiane ai vertici nel numero cittadini pachistani accolti, flusso che, pur ridimensionato, non si è ancora interrotto.

Il recente omicidio di Natale del fratello di un collaboratore di giustizia, oltre ad alzare il livello di paura dei cittadini, ha aumentato in modo esponenziale il numero dei servizi di vigilanza e di controllo di tutte le forze di polizia. Purtroppo, a causa dei continui pensionamenti, gli uomini e le donne a disposizione anziché aumentare sono in continua diminuzione. Situazione che rende sempre più difficile l’attività di tutti gli Uffici della Questura, dei Commissariati di Fano e Urbino, delle specialità della Polizia Stradale, della Polposta e della Polfer.

In questo senso i nostri allarmi sono stati continui e basati su riscontri reali. Più volte abbiamo lanciato appelli ai vari Ministri dell’Interno in visita nei nostri territori richiedendo l’assegnazione di nuove risorse.

Più volte abbiamo criticato valutazioni della sicurezza basate unicamente sulle statistiche dei reati.

Oramai, sono molti i cittadini vittime di reati che dichiarano di aver rinunciato a sporgere denuncia ritenendola una semplice perdita di tempo in quanto i colpevoli non sono mai puniti.

Il prossimo febbraio arriveranno a rinforzare gli organici della Polizia di Stato due poliziotti, un numero esiguo ma non previsto, sicuramente un segnale positivo di attenzione nei confronti della nostra provincia da parte del Ministro dell’Interno, risultato al quale riteniamo abbiano contribuito in modo sinergico le nostre azioni e quelle dei vertici istituzionali locali.

*Segretario Provinciale Siulp  e Segretario Provinciale Coisp

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito