E’ ora di smettere di stare in silenzio

di Antonino Pasqualino Di Gregorio

Questa settimana non vi scrivo solo un suggerimento di lettura, ma un vero impegno alla civiltà.
Si tratta di una presa di posizione una sorta di impegno civile, basta con l’essere tiepidi è ora di smettere di stare in silenzio, l’abbiamo già fatto troppo a lungo.
Non voglio suggerirvi solo un libro, voglio suggerirvi un comportamento.

Si è vero questa settimana sono davvero insistente.

Quello di questa settimana e’ un libro che potrebbe toccare tutti da vicino, prima o poi. Ovviamente io mi auguro che non accada mai a nessuno, ma i numeri statistici, dicono ben altro.
AMALIA BONAGURA con il suo NORA il silenzio deve tacere ci racconta una storia semplice che in realtà non lo è affatto.
Nora e’ un apparizione, Nora e’ la nostra coscienza che parla, Nora e’ il silenzio che squarcia gli ambienti.

Per la prima volta gli aveva rivolto la parola. Guido la guardo’, stupito: ormai si era abituato alla sua presenza, ma non aveva mai sentito la sua voce bassa e profonda, come un graffio dentro, appena percettibile. L’avvocato Rinaldi si alzo’, si verso’ dell’acqua dalla brocca piena sulla scrivania, aveva la bocca arida, cercava di deglutire, ma faceva fatica, bevve, la guardo’. Nei mesi precedenti non era riuscito a definire quell’immagine che gli compariva davanti come un ologramma. Sapeva che era la produzione fedele di uno scherzo della sua mente, un’allucinazione, un sogno ad occhi aperti. Stava diventando pazzo? Poteva darsi. A volte era come incatenato, non riusciva a distogliere lo sguardo dalla donna nel suo salotto, fantasma, sogno o incubo che fosse. Lei restava seduta con le belle gambe accavallate e le mani in grembo, mani dalle dita lunghe e affusolate, delicate ed eleganti. Sembrava tranquilla. Ignorò il fatto che Guido non le avesse risposto e che fosse sconvolto dal sentirla parlare. Continuò “

Ecco tutti noi siamo un po’ l’avvocato Guido Rinaldi, quante volte facciamo finta di nulla, quante volte ruotiamo il nostro viso in una direzione diversa rispetto a ciò che sta accadendo?
Non e’ forse il momento di dire basta?

Se la pensate come me potete iniziare con due semplici azioni:
1. venire venerdì 8 febbraio alle ore 18:30, a conoscere AMALIA BONAGURA che sarà ospite della Libreria Campus Mondadori Bookstore in via Rossini, 33 parleremo del suo NORA il silenzio deve tacere; leggere il suo libro potrebbe aiutarci con la seconda azione;
2. Smettere di girarci dall’altra parte ogni volta che accade qualcosa di incivile al nostro fianco.

Buoneletture
Buonavita

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito