Come Preparare i Muffin Salati alle Acciughe

La sfida era di quelle imperdibili, i muffin. Dolci o salati sono tra i cibi più diffusi e apprezzati al mondo.

Sfida nella sfida: una citazione da legare alla nostra creazione.

Per questa seconda parte, quella della citazione, non ho avuto dubbi, una poesia in musica.
Da Anime Salve, il cd che mi porterei sulla luna se dovessi sceglierne uno solo, creato a 4 mani da due geni come Fossati e De Andrè, ho scelto due tracce.
Questa è per i Muffin salati.

FABRIZIO DE ANDRE’ – Le acciughe fanno il pallone (Live)
Il testo è denso – come sempre con Faber – e la musica aiuta ognuno di noi a seguire il suo pensiero. L’ala lunga forse sarà familiare soprattutto alla gente che con Fabrizio condivide le origini, ma ognuno credo possa trovare il suo senso sentendola.

Provate ad ascoltarla immaginando l’odore e il sapore salmastro che un bel bagno in mare vi lascia sulla pelle. Quel sapore è quello che ho immaginato anche addentando i muffin.

Ingredienti per circa 12 muffin
300 gr. di farina 00
80 gr. di burro
3 uova
150 ml. di latte
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di lievito chimico
8 acciughe sotto sale
1 cucchiaio di semi di lino

Preparazione
Accendete il forno a 180°.

Mescolate la farina con il bicarbonato e il lievito, aggiungeteci le acciughe (dopo averle sciacquate sotto l’acqua corrente e tagliate a tocchetti).

A parte amalgamate le uova con il latte e il burro ammorbidito. Aggiungete questi composti liquidi ai solidi. Mescolate brevemente e versate il composto – il più in fretta possibile – dentro i pirottini inseriti nella teglia da muffin.

Cospargeteli con i semi di lino e infornate per circa 18/20 minuti. Sono pronti quando il profumo vi fa aumentare la salivazione e l’aspetto è dorato.

Un piccolo grande segreto imparato all’MTC che ho trovato molto utile (e che quindi condivido con voi è questo):

Meno tempo impiegherete per mescolare e versare il composto meglio lieviteranno i vostri muffin in cottura. La lievitazione inizia quando i liquidi toccano i solidi e la fase iniziale di “spinta” non si deve esaurire fuori dal forno quindi una decina di giri di cucchiaio per amalgamare e subito in forno.