Come si Pulisce l’Ardesia

L’ardesia è un minerale che si lascia ridurre in lastre sottili e leggere ma assai resistenti all’usura degli agenti atmosferici, di un tipico colore grigio bluastro, detto appunto color ardesia. Come composizione chimica è parente stretta della lavagna, materiale di colore grigio nerastro che prende il nome dalla cittadina della riviera ligure, nei cui pressi abbonda. Sia l’ardesia sia la lavagna sono usate per fare coperture di tetti, ripiani, battiscopa, lavagne scolastiche, rivestimenti idrofughi, talvolta anche focolai e caminetti.

Si mantiene lucida se, dopo averla lavata, la si passa con un panno imbevuto di olio essenziale di limone e la si ripassa con un panno asciutto per togliere l’unto eccessivo. Attenzione, invece, a non lucidarla mai con la cera che risentirebbe degli effetti del calore.