Pesaro, pizzicati alla stazione due pusher pugliesi di 28 e 33 anni

PESARO – Nella notata fra il 29 ed il 30 novembre scorso, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile di Pesaro, nell’ambito dell’attività per il contrasto allo spaccio di stupefacenti, ha tratto in arresto due cittadini italiani di origine pugliese, rispettivamente di 28 e 33 anni, già noti alle Forze dell’Ordine, dimoranti in questo centro ed ufficialmente disoccupati, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare i poliziotti della Squadra Mobile già da qualche settimana avevano iniziato a monitorare i movimenti di due giovani residenti nella provincia di Bari ma già da tempo dimoranti in questa città, sospettati di essere al centro di una attività di spaccio di cocaina ed hascisc.

Nel prosieguo dell’attività gli investigatori accertavano che il più anziano dei due aveva fatto rientro nel paese di origine, Gravina in Puglia. Ritenedo, sulla base degli elementi raccolti, che il viaggio fosse finalizzato all’approvvigionamento di droga, gli investigatori decidevano di intercettarlo al ritorno a Pesaro,in treno, in piena notte, proprio per eludere eventuali controlli di Polizia.

Grande sorpresa del 33enne, che arrivato alla stazione ferroviaria di Pesaro, ha trovato ad attenderlo gli agenti della Squadra Mobile. Sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di oltre 80 grammi di cocaina, di 30 grammi circa di hascisc e 5 grammi circa di marijuana, occultati all’interno dei bagagli.

Inoltre, all’esterno della Stazione, è stato rintracciato e bloccato il suo complice, 28enne, il quale nell’occasione fungeva da “palo”, con l’incarico di segnalare l’eventuale presenza di forze di polizia.

La successiva perquisizione effettuata nell’appartamento in uso ai due, permetteva di recuperare ulteriori 50 grammi circa di hascisc, un bilancino elettronico di precisione e sostanze da taglio. Veniva rinvenuta, inoltre, la somma di euro 900 circa ritenuta provento dello spaccio.

Conseguentemente entrambi sono stati arrestati e condotti presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella successiva giornata di sabato 2 dicembre, il G.I.P. presso il Tribunale di Pesaro convalidava gli arresti e disponeva per entrambi gli indagati la misura cautelare della custodia in carcere.

Alta rimane l’attenzione della Polizia di Stato sullo spaccio di stupefacenti e sulle altre condotte illecite ad esso collegate, come dimostrano, oltre a questa operazione, anche quella che, in occasione della festività di Halloween, si è conclusa con l’arresto dei due italiani e con il sequestro di quasi 400 gr. di cocaina e di oltre un chilo di marijuana e quella che, nello scorso fine settimana in questa Piazza del Popolo, durante la cerimonia di apertura della manifestazione “Pesaro Città della Musica”, ha portato all’arresto di un cittadino albanese ed al sequestro di 200 grammi di cocaina e di due etti di marijuana.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito