VL da favola espugna Milano: vittoria pesantissima

di Stefano Lorenzoni

MILANO – Strepitosa ed inaspettata vittoria della Vuelle Pesaro contro l’EA7 Emporio Armani Milano. Due punti conquistati con grande merito, sia per l’intensità sia per la coralità di gioco mostrata in campo, tenendo conto anche dell’importante assenza di Eric Mika per problemi al ginocchio.

Il sogno salvezza prosegue.

La partita inizia con ritmi piuttosto bassi.

Nonostante l’evidente miglior organizzazione di gioco, i milanesi sembrano affrontare gli avversari con una certa sufficienza, mostrando un’eccessiva sicurezza nella propria superiorità tecnica. Inizialmente, questo atteggiamento permette ai milanesi di gestire comunque con tranquillità i pesaresi ma, col passare dei minuti, permette altresì ai biancorossi di “respirare” e trovare un buon ritmo di gioco. Guidati da un “caldo” Pablo Bertone, sempre pronto a concretizzare i passaggi smarcanti dei suoi compagni, a 3’ dalla fine del primo quarto, la Vuelle Pesaro riesce a portarsi per la prima volta avanti di 2 punti. Un piccolo vantaggio che Pesaro riuscirà a difendere sino alla fine del primo quarto.

Nel secondo quarto, nonostante qualche ingenuità di troppo, la Vuelle continua con pazienza a fare la sua partita, affidandosi in attacco soprattutto ad un sempre più scatenato Pablo Bertone. In ombra invece Rotnei Clarke e Taylor Braun, in queste fasi presenti in campo più come collanti di gioco che come terminali offensivi.

Per Milano imperiosa la presenza sotto i tabelloni di Kaleb Tarczewski e Arturas Gudaitis, molto difficili da contrastare per i lunghi pesaresi.

Il primo tempo si chiude così 35-31 a favore dell’EA7 Emporio Armani Milano; delicata per la Vuelle la situazione falli dei suoi lunghi, già a ranghi ridotti.

Nella ripresa la Vuelle aumenta l’intensità del proprio gioco, soprattutto con Rotnei Clarke e Taylor Braun che riescono a recuperare velocemente il distacco e a portare nuovamente la squadra in avanti. Col passare dei minuti sono però tutti i giocatori pesaresi a mostrare una crescente reattività che permette alla Vuelle di imporre con sicurezza il proprio gioco. Importantissima in questa fase la presenza di Emmanuel Omogbo rivitalizzato in questa partita, sia in attacco che in difesa.

Milano è frastornata

Pur mostrando un gioco più pulito e tecnico non riesce a concretizzare le proprie occasioni. I milanesi si affidano troppo al tiro dall’arco, nonostante le pessime percentuali. Alla fine della partita registrerà un disastroso 5/28 da 3pti.
Il terzo quarto si conclude così 48-55 a favore della Vuelle Pesaro con un’entrata dall’arco di Taylor Braun che si conclude con una splendida schiacciata di potenza, quasi a simbolo del forte desiderio di Pesaro di conquistarsi i due punti in palio.

Nell’ultimo quarto Milano ingrana la marcia ed incrementa la sua intensità difensiva cambiando già dai primi minuti il volto della partita.

Sotto la pressione della difesa milanese l’attacco pesarese in un primo momento si spegne, trovando grande difficoltà anche solo a far circolare la palla. Così l’Emporio Armani si riavvicina. Ad aggravare ancora più la situazione per Pesaro arriva il quarto fallo di Pablo Bertone a 6’ dalla fine dell’incontro.
A questo punto Rotnei Clarke prende le redini della partita e con un pesante tiro dall’arco ed uno splendido assist, rivitalizza l’attacco pesarese che riacquista ritmo, portandosi a 4’ 25” dalla fine dell’incontro sul +9.

Milano però non si scompone e limitandosi a incrementare la propria intensità difensiva riesce a costruirsi diverse occasioni per recuperare, senza però mai riuscire a sfruttarle a pieno. Troppi gli errori dall’arco e anche ai liberi, sino a quel momento impeccabili. 

Ad 1’ dalla fine dell’incontro, quinto fallo di un immenso Pablo Bertone. L’ansia ed i timori dei tifosi pesaresi è ora alle stelle, ma Pesaro riesce a tenere i nervi saldi sino alla fine dell’incontro, conquistando i due punti in palio con il punteggio di 70-75.

Appuntamento a Pesaro domenica 6 maggio 2018 contro l’Umana Reyer Venezia.

Foto di copertina: VL Pesaro Basket

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito