Il tandem come mezzo d’inclusione: il regalo di Diego e Cassandra ai ciechi Pesaresi

di Stefano Mascioni

PESARO – Un tandem per abbattere le barriere. Ne sono convinti Diego Guerriero e Cassandra Poggioli, dell’associazione “Il Tandem Volante” che girano l’Italia pedalando e raccogliendo fondi per poi donare dei tandem all’associazione nazionale ciechi, compresi quelli di Pesaro.

E proprio grazie a Diego e Cassandra, lo scorso 8 luglio, in Piazzale della LiBertà, si è tenuta la cerimonia di consegna dei tandem che sono approdati a Pesaro per condividere la prima pedalata tra tutti i sostenitori di Uici Pesaro, un gesto che i pesaresi hanno voluto ringraziare con una targa ricordo donata a Diego Guerriero.

Da oggi, si darà il via a un ideale di inclusione che possa sprigionare a catena amicizie e fiducia nelle vie della nostra città promuovendo il tandem come mezzo di inclusione e sano stile di vita.

Anche stavolta un pieno di emozioni solo che… stavolta è la nostra ULTIMA donazione – scrive Diego nel viaggio di ritorno – stavolta il regalo più bello lo hanno fatto a noi i ragazzi di UICI IRiFor Pesaro e Urbino e non il contrario. Stavolta non avevo il mio copilota. Sono in treno commosso nel rileggere e toccare la targa che ci hanno donato. Un misto felicità e tristezza perché non sappiamo come finirà questa avventura.. Anche se c stiamo provando in mille modi. SMUOVETE GLI ANIMI!
Da soli abbiamo donato 22 tandem. Pensate cosa può fare ognuno di noi!”

Condividi

Stefano Mascioni

Milanese per vocazione, innamorato della provincia di Pesaro, tra i primi in Italia a diventare giornalista professionista lavorando per una testata online. Il sogno proibito: fare informazione di qualità.

stefano-mascioni has 148 posts and counting.See all posts by stefano-mascioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito