Yan Long: la scuola fanese di kung fu vince 27 medaglie

PERUGIA – Oltre 400 atleti provenienti da ogni angolo d’Italia hanno partecipato alla Gara Nazionale di Kung fu ACSI di Perugia della scorsa settimana.

Uno splendido evento a sfondo marziale, secondo gli addetti ai lavori come non se ne vedevano da diversi anni, perfino con l’apertura con la cerimonia tradizionale della Danza del Leone sui pali altri 2 metri da terra.

Più che positiva la prestazione dei giovanissimi atleti della scuola Yan Long di Fano e Riccione, accompagnati dal loro Maestro Diego Rillo e dal Coach Luca Santilli, che hanno portato a casa ben 27 medaglie nelle diverse categorie.

I primi a scendere in campo sono stati i bambini nelle diverse categorie di forme tradizionali: Cimino Lucrezia 2 ori e 1 argento, Marius Margina 1 oro e 2 argenti, Davide Belli 1 bronzo, Francesco Benvenuti 1 oro e 1 argento, Nicola Meloni 1 bronzo, Sara Francolini 1 oro, Emmanuel Schinaia 1 bronzo, Riccardo Vandi 1 oro, Gabriel Marzialetti 1 oro e 1 bronzo, Giada Costa 2 bronzi, Edgardo Bavona 1 argento e 1 bronzo, senza dimenticare Francesco Alessandroni (anni 57) oro nella categoria Tai Chi Chuan gareggiando contro 6 atleti, tutti trentacinquenni.

Il giorno successivo, domenica, è stato il momento del Combattimento Light Sanda con altre medaglie vinte da: Marius Margina 1 oro, Francesco Benvenuti 1 oro, Riccardo Sorcinelli 1 oro, Andrea Girolametti 1 argento, Giulia Ravizzone 1 argento, Sara Francolini 1 argento, Alma Tontini 1 argento, Lorenzo Polverelli 1 oro, Emmanuel Schinaia 1 argento, Gabriel Marzialetti 1 argento.

Auguri di pronta guarigione a Thomas Valentini  (10 anni), arrivato al secondo posto, ma che purtroppo al termine del combattimento è stato trasportato al pronto soccorso per un infortunio al collo e alla spalla.

Il Maestro si dice  “fiero di Thomas perché rialzandosi da questo spiacevole evento diventerà sicuramente più forte e determinato. Complimenti anche ai due giovani atleti Leonardo Vita e Valeria Maioli che hanno affrontato con il giusto spirito la loro prima gara arrivando a un soffio dal podio”.  La scuola Yan Long sta crescendo, non solo dal punto di vista del prestigio nazionale, ma sta sviluppando un sano spirito di squadra che dimostra spirito di coesione e supporto reciproco.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito