Il regalo più bello è la libertà

di Alessandro Marcucci Pinoli di Valfesina

Se vuoi bene ad una persona non le regali un pesce, ma la canna per pescare” !!!… Perché il regalo più bello è l’ AUTONOMIA !!!… (Che poi porta la LIBERTÀ e l’ AUTOCONSIDERAZIONE !!!)…

Sere fa sono stato alla presentazione di un libro che tratta della solitudine e della differenza tra l’uomo solo e il solitario. Tra le tante considerazioni l’autore ha raccontato un suo ricordo molto significativo e interessante… Quando era alle scuole medie vedeva tutti i giorni arrivare una grossa auto di lusso, dalla quale usciva un bambino a testa in giù e che poi con le mani si trascinava fino allo sportello dietro, lo apriva, prendeva una carrozzina e con quella andava a Scuola. E così Lui e tutti i suoi compagni pensavano a quanto fosse egoista e malvagio quel padre, che neppure scendeva per aiutare il figlio, ma se ne andava via a tutta velocità. Ebbene, dopo moltissimi anni questo scrittore rivide di nuovo quel ragazzo, ormai diventato uomo, che scendeva dalla sua bellissima auto, sempre con le mani, per andarsi a prendere la sua carrozzina che era nel sedile posteriore, per poi andarsene via… Ed ecco che finalmente capì che quel padre non era assolutamente un egoista, ma amava il figlio tanto da insegnargli ad essere autonomo e a non avere bisogno degli altri e della loro pietà. Beh, veramente un bellissimo racconto ! E… molto istruttivo !!!

Perché “il medico pietoso fa la piaga cancrenosa”… e quindi se si ama un figlio e lo si vuole EDUCARE nel migliore dei modi, bisogna essere amorevoli, ma allo stesso tempo severi. Pertanto regole precise, sicure, ferree e nessun vizio. Eventualmente saranno le madri ad essere più comprensive e permissive, ma mai i padri, che dovranno “insegnare”, soprattutto con il buon esempio, i doveri, e a sapere prendere sempre le proprie responsabilità.

Condividi
Nani

Nani

"Non c'è niente e nessuno che mi faccia sentire tanto giovane, come un giovane che ragiona già da vecchio".

nani-marcucci-pinoli has 126 posts and counting.See all posts by nani-marcucci-pinoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito