Valentino vince il Rally di Monza e aspetta Hamilton al Ranch

di Stefano Mascioni

MONZA – E’ di nuovo un Dottore cannibale. Valentino Rossi, al volante della sua Ford Fiesta WRC 400/01 Plus da 380 cavalli,  ha vinto a mani basse il Rally di Monza 2018, classica di fine stagione nel tempio della velocità. Un evento che cresce di anno in anno, sempre più incentrato sul 46 e che Valentino conquista per la settima volta (un record, considerando che ha vinto nel 2006, 2007, 2012 e ininterrottamente dal 2015) in coppia con l’esperto navigatore Carlo Cassina, compagno di squadra da anni quando si corre su auto da rally. Questa edizione dello show è stato praticamente un affare di famiglia, con il solo campione finlandese Teemu Suninen a tenere testa al Dottore, ma che alla fine si è dovuto accontentare del posto d’onore. Subito dietro una vecchia conoscenza del campione di Tavullia, i fratelli Roberto e Luca Brivio, mentre Uccio in coppia con Mitia Dotta ha conquistato la quarta posizione in classifica. Solo quinto un agguerrito Tony Cairoli, campionissimo di motocross e “cliente” della VR46, che ne produce e commercializza tutto il merchandising. Visibilmente soddisfatto per questa nuova vittoria, a una settimana esatta dal trionfo della “100 km dei campioni” vinta al Motor Ranch in coppia con Franco Morbidelli, Valentino non ha perso l’occasione per rilanciare un suo vecchio pallino, ovvero sfidare il campionissimo di Formula 1 Lewis Hamilton proprio al Ranch, un appuntamento che continua ad essere rimandato ma che prima o poi si terrà. «E’ da un po’ che io e Lewis ci sentiamo, mi dice voglio venire al Ranch, voglio venire al Ranch – ha spiegato il dottore dai box di Monza – anche lui naturalmente ha un sacco di impegni, però è un grande appassionato di moto, segue sempre anche la MotoGP, e secondo me se viene al Ranch si diverte, ce la faremo, un giorno ce la faremo».

Condividi

Stefano Mascioni

Milanese per vocazione, innamorato della provincia di Pesaro, tra i primi in Italia a diventare giornalista professionista lavorando per una testata online. Il sogno proibito: fare informazione di qualità.

stefano-mascioni has 168 posts and counting.See all posts by stefano-mascioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito