Salvini a Pesaro: “Bruzzese aveva chiesto di uscire dal programma di protezione”

PESARO – Puntuale come promesso, questa mattina il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è arrivato in Prefettura a Pesaro, per presiedere il Comitato per l’ordine e la sicurezza a seguito del delitto di Nataleinsieme al prefetto Carla Cincarilli, al questore Adriano Lauro, al Sindaco di Pesaro Matteo Ricci e ai vertici delle forze dell’ordine.

Questo signore, al quale va una preghiera, da oltre due anni e mezzo aveva chiesto di uscire dal sistema di protezione”.

ha dichiarato Salvini riferendosi allo stesso Marcello Bruzzese.

Vedremo cosa non ha funzionato nel sistema di protezione, anche se il lavoro delle forze dell’ordine è eccellente. Per fortuna i dati ci dicono che le Marche e i marchigiani sono più forti di qualunque infiltrazione criminale, e i dati lo confermano”

Stiamo attenti, staremo attenti – prosegue Salvini – stiamo sequestrando e confiscando beni ai mafiosi, però sono orgoglioso dei lavoro che le forze dell’ordine stanno facendo in questa splendida regione che non merita di essere accostata a certi fenomeni“.

Secondo Salvini l’esecuzione di Bruzzese a Pesaro è “un segnale di disperazione e debolezza, non di forza. Un segnale di arroganza, di violenza ma di debolezza. Lo Stato è più forte e, alla fine, la battaglia sarà vinta. Se pensano di spaventare qualcuno, si sbagliano

La diretta Facebook dalla pagina ufficiale del Ministro

In diretta dalla prefettura di Pesaro, dove ho presieduto il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico. State con me.

Geplaatst door Matteo Salvini op Donderdag 27 december 2018

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ok
Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito